• Inglese
    • Italiano
    • Tedesco
  • Castello la Leccia

    Vino e Olio

    Chianti Classico

    • Vitigno: Sangiovese
    • Esposizione: S / SO
    • Altitudine vigna: s.l.m. 350 - 500
    • Affinamento in bottiglia: 5 mesi minimo
    Scheda tecnica

    Giuliano
    Chianti Classico Riserva

    • Vitigni: Sangiovese, Malvasia Nera
    • Esposizione: S/SO
    • Altitudine vigna s.l.m.: 380
    • Affinamento in bottiglia: 4 Mesi
    Scheda tecnica

    Bruciagna
    Chianti Classico
    Gran selezione

    • Vitigni: Sangiovese
    • Esposizione: S/SO
    • Altitudine vigna s.l.m.: 380
    • Affinamento in bottiglia: 9 Mesi minimo
    Scheda tecnica

    Vivaio del Cavaliere
    I.G.T. Toscana

    • Vitigni: Sangiovese, Syrah, Malvasia Nera
    • Esposizione: S/SO
    • Altitudine vigna s.l.m.: 350 - 500
    • Affinamento in bottiglia: 3 Mesi minimo
    Scheda tecnica

    Capinera
    I.G.T. Toscana

    • Vitigni: Syrah
    • Esposizione: S/SO
    • Altitudine vigna s.l.m.: 350
    • Affinamento in bottiglia: 5 Mesi minimo
    Scheda tecnica

    Olio I.G.P.

    Scheda tecnica

    Viticoltura biologica

    Una buona viticoltura deve favorire il naturale equilibrio dell’ ecosistema. Con questo intento lavoriamo per assecondare lo sviluppo della vita nel terreno. L’utilizzo ridotto di rame e zolfo nella difesa fitosanitaria, l’utilizzo di induttori di resistenza per aumentare la difesa intrinseca delle piante, l’inerbimento tra i filari con orzo, trifoglio e senape, l’uso del compost ottenuto dalle vinacce e dai raspi, sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono a fornire il giusto apporto di sostanze organiche dove affondano le radici delle nostre uve.

    Tutto ciò dona le peculiarità del terroir al frutto che curiamo con passione dalla fioritura alla vendemmia.

    Viticoltura biologica

    Una buona viticoltura deve favorire il naturale equilibrio dell’ ecosistema. Con questo intento lavoriamo per assecondare lo sviluppo della vita nel terreno. L’utilizzo ridotto di rame e zolfo nella difesa fitosanitaria, l’utilizzo di induttori di resistenza per aumentare la difesa intrinseca delle piante, l’inerbimento tra i filari con orzo, trifoglio e senape, l’uso del compost ottenuto dalle vinacce e dai raspi, sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono a fornire il giusto apporto di sostanze organiche dove affondano le radici delle nostre uve.

    Tutto ciò dona le peculiarità del terroir al frutto che curiamo con passione dalla fioritura alla vendemmia.

    I vigneti

    I nostri vigneti sono adagiati in cinque diverse zone intorno al nucleo centrale del Castello ad altitudini che variano dai 300 ai 500 metri s.l.m.. Sono esposti a sud e a sud ovest e affondano le loro radici su terreni argillosi e ricchi di calcare e galestro. Proprio in queste diversità il Sangiovese sprigiona la sua duttilità esprimendo complessità e struttura piuttosto che dolcezza ed eleganza. Coltiviamo inoltre piccole quantità di Malvasia Nera, Syrah.

    I vigneti

    I vigneti

    I nostri vigneti sono adagiati in cinque diverse zone intorno al nucleo centrale del Castello ad altitudini che variano dai 300 ai 500 metri s.l.m.. Sono esposti a sud e a sud ovest e affondano le loro radici su terreni argillosi e ricchi di calcare e galestro. Proprio in queste diversità il Sangiovese sprigiona la sua duttilità esprimendo complessità e struttura piuttosto che dolcezza ed eleganza. Coltiviamo inoltre piccole quantità di Malvasia Nera, Syrah.

    La cantina

    Per ottenere un buon prodotto occorrono sicuramente delle uve mature e sane, ma in ogni caso la cantina rappresenta una delicata fase della produzione. L’uva di ciascun vigneto è raccolta e vinificata separatamente, la fermentazione, avviata dai lieviti autoctoni, si svolge in vasche di acciaio a temperatura controllata. Dopo la svinatura il vino prosegue la fermentazione malolattica nel cemento.

    La fase successiva, forse la più delicata, è l’assemblaggio del Sangiovese del Chianti Classico che provenendo da quattro distinti vigneti si presenta con caratteri e profumi assai diversi tra loro.

    L’affinamento avviene poi sia in vasche di cemento che in botti di rovere, tonneaux e barriques.

    La cantina

    La cantina

    Per ottenere un buon prodotto occorrono sicuramente delle uve mature e sane, ma in ogni caso la cantina rappresenta una delicata fase della produzione. L’uva di ciascun vigneto è raccolta e vinificata separatamente, la fermentazione, avviata dai lieviti autoctoni, si svolge in vasche di acciaio a temperatura controllata. Dopo la svinatura il vino prosegue la fermentazione malolattica nel cemento.

    La fase successiva, forse la più delicata, è l’assemblaggio del Sangiovese del Chianti Classico che provenendo da quattro distinti vigneti si presenta con caratteri e profumi assai diversi tra loro.

    L’affinamento avviene poi sia in vasche di cemento che in botti di rovere, tonneaux e barriques.

    Il nostro Olio

    Le nostre olive, tutte provenienti dalle olivete biologiche intorno al castello, provengono da piante di circa 15 anni da varietà di tradizione toscana, quali Leccino, Correggiolo, Moraiolo. Il terroir della Leccia è estremamente vocato, avendo terreni ricchi di minerali, in cui l’olivo affonda le proprie radici senza difficoltà, ad altitudini importanti per l’olivicoltura: ciò aumenta la complessità dei nostri olii.

    Il giorno stesso della raccolta, le olive vengono lavorate in frantoio, con estrazione a freddo, valorizzando la qualità del frutto.

    Il nostro Olio

    Il nostro Olio

    Le nostre olive, tutte provenienti dalle olivete biologiche intorno al castello, provengono da piante di circa 15 anni da varietà di tradizione toscana, quali Leccino, Correggiolo, Moraiolo. Il terroir della Leccia è estremamente vocato, avendo terreni ricchi di minerali, in cui l’olivo affonda le proprie radici senza difficoltà, ad altitudini importanti per l’olivicoltura: ciò aumenta la complessità dei nostri olii.

    Il giorno stesso della raccolta, le olive vengono lavorate in frantoio, con estrazione a freddo, valorizzando la qualità del frutto.

    Prenota il tour della cantina
    Copyright © 2020 by Castello la Leccia